Archive for the ‘dada’ Category

Balletto Parade

8 gennaio 2011

Balletto Parade il colonnello è pesante come
una troia imbellettata così dicono dunque

fate del vostro meglio con il pentagramma

della musica per piano spugna di corallo rosa
in soluzione acetica al sette per cento

l’aiuto del marinaio knuffgen

7 gennaio 2011

curate le ferite di vostra moglie con garze
imbevute di tetano
si trova dentro il cranio del padre

roso da mucchi di cisterne e densi fumi portuali

con
l’aiuto del marinaio knuffgen prenderete
un vapore nel mare baltico e lo farete dirigere verso

leningrado
ma non è necessario avere
mani più grandi del trolley se volete
eliminare i cocchieri del tuono a cui la curiosità

turchina
allunga il collo niente rivoluzioni né terrore
a posdam la garza

è raggiungibile da ogni stazione purchè aderente

ai coralli di buona famiglia dove

sono i tempi delle tenaglie nell’occhio del più vicino

e dei salti mortali delle vergini accoccolate in

casse di spilli niente rumore tra gli spettacoli acrobatici
sono fuori moda

le avventure erotiche della propria puttana
igiene ci vuole
con disciplina morale e non
grandi ruote che frantumano le ossa ora la

costellazione in palme di muscoli è di ordine

batteriologico
esclusivi semplici ingenui ma sopra ogni
cosa meccanismi
di sveglia
per il proprio giorno feriale

solo il dorso del cucchiaio rivela il senso dell’assemblea

il cilindro sulla locomotiva chaplin

5 gennaio 2011

il cilindro sulla locomotiva chaplin

è un divoratore di scarpe insaziabile

come il girasole dell’abate merlino
quanto agli esempi degli uomini illustri
poiché la carta è leggera e il suicidio

più agevole con la stufa puntaspilli tutti

sanno che anche se la pioggia cade e
l’armadio si sposta più facilmente di una
luna le stelle sono in vacanza smaniose

sibilanti alle foci del tamigi dove

mostrano l’impudicizia dei loro seni di
oro e di azzurro polvere di cattedrali
platoniche modelli di rugiada dal profilo

arcuato il girasole pensa a byron mentre
chaplin sogna la lanterna magica delle sirene

stelle in vacanza dentro la scatola anatomica

braccia gambe e mani rosario
senza certezze come le donne facili

che nutrono le nostre speranze con le
peggiori suggestioni come due innamorati

che vendono il culo al miglior offerente.

disgusto regolare

4 gennaio 2011

il triangolo di carta colorata come un becco
bunsen si situa nella narice sinistra

tra rasoio e piroscafo DI QUESTO
NON
CI
SONO DUBBI! L’ascesso purulento non sa

approfittarne a tempo e perde l’occasione
DAVVERO è CORICATO IN AVANTI
QUESTO BATTELLO
EBBRO! – a gialla i nera u rossa o verde e blu

gide è il cognato delle mutande da musica ma
preferisco il PISCIATOIO STRANIERO
PER SOLI ADULTI- l’ingresso non impedisce

affatto l’ingresso alle spugne e
al disgusto regolare

la morale di euridice

2 gennaio 2011

colla di ossa la morale di euridice è situata nel
punto più saldo dei pantaloni diaspro

giallo in tutte le stagioni in fondo alle botteghe
di zinco non saprò più dove nascondermi
giocando la partita a tric-trac tutto è cambiato

non rimane che fumare il kief tra le acque tristi
dei camini a braccia nude tric-trac deroy è la più
precisa nel salutare la barca che si allontana

ballando la ronda lentamente in riva al fiume
ciliegi e salici piangenti sulla rovine

del castello in fiore in rue de seine rimango dove
ero un tempo a due passi dal giardino tutto tondo

e dalla camera con il letto sfatto dal culo basso.