Je t’accuse

Nel 1857 l’editore Poulet-Malassis pubblicò la raccolta di cento poesie intitolata Les fleurs du mal che verrà sequestrata qualche mese dopo, facendo finire Baudelaire e l’editore sotto processo con l’accusa di pubblicazione turpe e oltraggiosa. Flaubert riprende in mano il suo capolavoro, Madame Bovary; frutto di una lunga gestazione, dal 1837 al 1856,e la pubblicazione del romanzo,cit., su «La Revue de Paris» tra tagli, note d’autore, polemiche, tentativi di censura e discussioni portò poi Gustave a doversi difendere davanti al tribunale per offesa al buon costume. Qualche caffè o un poco di alcool per Modigliani,in cambio di un ritratto, attorniato da numerose scatolette di sardine aperte e bottiglie vuote,e il nulla assoluto,in vita,per Vincent Willem,l’olandese nato il 30 marzo del 1853 e finitosi con un colpo di rivoltella al petto. Sono soltanto esempi,ma forse valgono qualcosa,a dimostrazione. Questo è l’uomo. ANTONIO DELLA ROCCA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: