SERNER

SERNER depone UN mazzo DI fiori

AI piedi DI un MANICHINO di

                                                    SaRTA

serner ubriaco nel mese di maggio e i

capelli neri tra la nebbia di settembre

attraversa le macerie giocando

all’

     assassino

io ero alla finestra e guardavo

          la luna

serner dai rari pianti e dalle risa

frequenti fu l’ultimo a vedere

la tua bocca di stoffa-non muoverti!

tra i crisantemi appassiti

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: