L’Uccello Blu (ADR): 738

Bisogna andare quando l’ora è giunta senza i rimpianti per la primavera

 Che ha tardato a venite nel castello di ginestra                                                                                                  Niente di niente per il risveglio del cigno che nutre le piume

Senza rimpianti la neve nuziale ha aspettato invano l’alba alla finestra                                                                                                                                                                                   E ogni giorno che ha sempre recato nuove ragioni per uscire di scena

Bisogna andare quando l’ora è giunta incontro ai leoni della notte                                                      Come un bambino che vuole finalmente riposare                                                                                       Senza paura e il cuore che batte forte

Nella città sotto il mare le vergini sanguinanti apriranno la porta                                                            Ai piedi delle foibe e sui fianchi del parco abbandonato

Il vessillo nero penderà dalla promessa sciolta

Danzando senza fine nel fuoco senza fine del corridoio tropicale

Per altre composizioni,voce L’Uomo, su: http://www.adierre-artgallery.com

Una Risposta to “L’Uccello Blu (ADR): 738”

  1. matt Says:

    sweet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: