L’Uccello Blu (ADR):765

La luna si trucca per l’appuntamento di sempre perché mettere una parrucca

Al lampione del parco dove pende una corda solitaria                                                                                     Il tempo dell’esilio è giunto tra i monili d’argento

E il tappeto di foglie morte a piedi nudi sulla porta

La decisione ultima non è che cogliere in anticipo la morte di sorpresa                                               Non devo ripetere ciò che ho detto sebbene me ne ricordi

La chiave è l’istinto solitario di continuare a vivere dentro l’urna soffocata

Ma il tempo ha le forme dei suoi lombi che pendono senza scopo tra i saloni obliqui

Per altre composizioni,voce L’Uomo, su: http://www.adierre-artgallery.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: