L’Uccello Blu (ADR): 452

Sono il padrone della morte invidiosa quando torna sul carro in festa

Ho steso una passatoia sulle urne delle memorie tristi                                                                               Non ci sono raccolti per le pupille del lago nero

Gli artefici della sabbia hanno chiesto di pagare i debiti

Ma la mano tesa si rifiuta di ascoltare al crocevia del sacrificio                                                               Tutto quello che è visto sarà stato vissuto per nulla

Non potendo vivere né morire nella duplice impossibilità                                                                          So dove si prepara il veleno che mi verrà dato

Non faccio altro imbevo i crampi dell’arcobaleno disteso sul fianco

Per altre composizioni,voce L’Uomo, su: http://www.adierre-artgallery.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: