Questa volta ti devo ragione: fu Lenin e non Stalin a creare il Gulag

Riporto testualmente lo scritto ad un mio amico su alcune ‘rivelazioni’….Omissis……..Vero è che,qui, si parla anche di  ‘coscienza di classe’, da parte delle teorie marxiste della società e della storia, ovvero la consapevolezza che gli appartenenti di una specifica classe sociale hanno di sé come gruppo. Eppure quale: ‘coscienza di classe’,? Dal latino cum-scire (“sapere insieme”) indicava originariamente un determinato stato interiore,quello dell’uomo con se stesso. Nessuna ‘humana’ religione in merito,e meno che mai ‘coscienze’ di gruppo,allora!  Hai ragione,e te ne avevo dato torto,questo,come ogni cosa,lo riconosco:cit.’Alla faccia dell’impiegare “largamente i metodi repressivi”! La cosa che, però, lascia ancor più sconcertati è il silenzio. Quando il manuale affronta la storia prima e dopo Stalin, sparisce del tutto l’idea che vi sia stato un massacro di proporzioni colossali. Non si accenna minimamente ai 5 milioni e mezzo di vittime della repressione effettuata da Lenin. Dato che fu Lenin e non Stalin a creare il Gulag quale metodo di repressione e lavoro forzato su larga scala e fu Lenin ad applicare per primo i metodi dello sterminio su scala industriale.’. Pensavo,io, solo a Stalin cfr. tra l’altro:’ che, dal 1928 al 1933,sterminò una Nazione intera, l’Ucraina, isolandola e privandola di ogni mezzo di sostentamento’,ma l’errore era di base, e l’errore, di valutazione. Ne prendo atto. Cito,tra l’altro un altro dato:’ Il numero esatto di persone che morirono a causa dei Khmer Rossi è discusso. Il regime installato dal Vietnam parlò di 3,3 milioni di morti. La CIA stimò da 50.000 a 100.000 giustiziati, ma le esecuzioni rappresentarono solo una parte dei morti in totale, di cui molti per carestia. Il Dipartimento di Stato degli Stato Uniti e l’università di Yale parlarono di 1,2 e 1,7 milioni di morti rispettivamente. R. J. Rummel parlò di 2 milioni di omicidi. Pol Pot disse di 800.000 morti. Khieu Samphan ammise un milione di morti. Le stime dei soli morti ammazzati variano da 300.000 a 1 milione. Nel 1972 la popolazione era di 7,1 milioni di persone. Usando la stima di Amnesty International di 1,4 milioni di morti, circa il 20% della popolazione morì dal 1975 al 1979.’Credo sia sufficiente. Per il resto,alle impiccagioni e decapitazioni in pubblici stadi, ti rimando a www.amnesty.org/………..ECCE HOMO…………….. La Storia dimostra questo,la nostra vita quotidiana dimostra questo. Mai niente,neppure la più piccola azione è compiuta per il nulla . ANTONIO DELLA ROCCA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: