Riproposizione da IL DOLORE,TRA I Più BEI CANTI,credo, DELLA MISERIA UMANA

Il dolore è un postino grigio, silenzioso,

col viso asciutto, gli occhi d’un azzurro chiaro,

dalle sue spalle fragili pende

la borsa, il vestito è scuro e consumato.

Nel suo petto batte un orologio

da pochi soldi; timidamente sguscia

di strada in strada, si stringe ai muri

delle case, sparisce in un portone.

Poi bussa. E ha una lettera per te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: