L’Uccello Blu (ADR): 438

Quando tutto è in frantumi la bestia profumata

Appende l’anima al sangue colante                                                                                                                        L’oro del ladro sa baciare la candela dal seme cremisi

Da secoli i lupi mi hanno suicidato prima che lo facessi io

Non piangerei più adesso ma è troppo tardi                                                                                                        Nel salutò al postino sotto la trapunta del cielo

Sono stanco per gli occhi gonfi di nuvole

E dei figli esiliati dal fiore di sandalo

Nel cespuglio cavo la decisione è presa                                                                                                                                                                                    Tra la notte incatenata

Tra la tunica delle veste promessa

Nulla cambia e il futuro non potrà comunque essere migliore del presente                                            In fiamme di rutilo sono imprigionato solitario

Dentro l’umida porta rampicante

 Per altre composizioni,voce L’Uomo, su: www.adierre-artgallery.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: