Il mio amico impiccato venerdi

Non è letteratura.Si è impiccato venerdi,appendendosi ad un chiodo. E’ morto in quella maniera,non diversa poi e in fondo dalla morte di tutti. Non ho avuto reazioni. Forse ho soltanto pianto un poco, all’inizio. Non ho avuto fremiti,e soprattutto non ho condannato. Ho pensato solo a due frasi,a due immagini apparse simultaneamente alla mia coscienza. Una volta,qualcuno chiese ad un altro (ritenuto come saggio): ‘Chi è il più coraggioso tra i due: la tigre o il leone?’-‘Né l’uno né l’altro’-rispose: ‘E’l’uomo tra tutte le creature ,il più coraggioso. Perché sopporta tante sofferenze’. Ed io mi chiedo, con Jiddu,io e voi, piangiamo per noi stessi che rimaniamo,o per lui che se ne è andato? ANTONIO DELLA ROCCA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: