Nietzsche: Che cosa è aristocratico? 278

– Viandante, chi sei tu? Ti veggo procedere per il tuo cammino, senza scherno, senza amore, con occhi imperscrutabili, umidi e tristi, come una sonda che insaziata esce alla luce dalle profondità delle acque, — che cosa era andata a cercarvi? – Il tuo seno non ha palpiti, il labbro dissimula la nausea, la tua mano tasta lentamente: chi sei tu? che cosa hai fatto? Riposati qui ; questo é un sito per tutti ospitale, – ristorati ! E chiunque tu sia: che cosa brami in questo momento? Che cosa potrebbe esserti di ristoro? Dillo pure: quello che posseggo io l’offro a te! – Di ristoro? Di ristoro? – – Oh, essere curioso, che cosa dici mai! Ma dammi te ne prego — Che cosa, che cosa, dillo?! – «Una maschera di più, un’altra maschera! ».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: