Archive for settembre 2009

Idiocrazia: un’ Immagine al Femminile

30 settembre 2009

Idiocrazia: un’ Immagine al Femminile

Erna Wallisch, la Dolce Donna ‘in grado di distinguersi in mezzo al gruppo di torturatori e aguzzini’ nei campi di Ravensbruck e di Majdanek

30 settembre 2009

…. (Fonte: Telegraph) Erna Wallisch, morta il 16 di febbraio a Vienna, ha “lavorato” a lungo sia nel campo di concentramento di Ravensbruck che in quello di Majdanek, nella Polonia occupata. Ha anche subito un processo, nel 1973, durante il quale fu assolta per insufficienza di prove e, approfittando di uno Statuto austriaco assai protettivo dei confronti di determinati avvenimenti, ha continuato a vivere indisturbata sulle rive del bel Danubio blu. Pesanti le testimonianze sulla Wallisch che viene descritta come particolarmente feroce e in grado di distinguersi in mezzo al gruppo di torturatori e aguzzini dei due campi di concentramento. La guardia, ligia al suo “dovere” non si fece bloccare nemmeno dalla maternità e una donna, sopravissuta al campo, ricorda di aver visto Erna Wallisch, vistosamente incinta, uccidere a sangue freddo un ragazzino, sudata e quasi senza fiato per l’impegno. Una stima, per quanto incompleta, lascia capire che attraverso il campo di Ravensbruck siano passati oltre 130.000 prigionieri, sopravvissuti solo 40.000….(omissis)…Ha scritto una certa Germaine Greer, quasi con certezza in fase premestruale: “Probabilmente l’unico posto in cui un uomo può davvero sentirsi sicuro è in una cella di massima sicurezza, salvo ovviamente la minaccia di una imminente liberazione.”. La citazione è riportata da Idiocracy Buster (insieme a molte altre ‘citazioni femministe’,dopo la premessa: ‘Questa è l’emancipazione femminile, quella che sostiene che le donne sono migliori degli uomini, che una società al femminile sarebbe giusta e non-violenta. Ecco cosa sostengono queste illuminate e assolutamente pacifiste signore’:….(omissis ,seguono relativi ‘aforismi’:…….tra cui quello,per restare in tema,di un’altra certa Marilyn French: “La mia opinione riguardo agli uomini è il prodotto della mia esperienza. Nutro poca simpatia per loro. Come un Ebreo appena liberato da Dachau, guardo il bel giovane soldato Nazista cadere per terra nel dolore con un proiettile nello stomaco, lo guardo con scarso interesse, poi vado per la mia strada. Non mi fa nè caldo nè freddo. Semplicemente non m’interessa. Che persona lui fosse, le sue colpe e i suoi desideri, semplicemente non m’interessa”). Queste ed altre amabili fantasticherie del gentil sesso,regolarmente e mensilmente caratterizzato da repentini cambiamenti di umore, depressione, irritabilità, crisi di pianto e dolori di vario tipo, dalla tensione localizzata alle mammelle o al basso addome alla ritenzione di liquidi, dai problemi alla pelle al mal di testa, possono trovarsi in: Idiocrazia, Citazioni femministe. Come del resto D.,delizioso misogino nel secolo dei lumi,ebbe a sostenere: ‘Mi fido poco di un animale che,ogni mese,perde sangue,ma poi non muore mai’.

Erna Wallisch

30 settembre 2009

Erna Wallisch

Neue Sachlichkeit: Felix Nussbaum-5

30 settembre 2009

Neue Sachlichkeit: Felix Nussbaum-5

Neue Sachlichkeit: Felix Nussbaum-4

30 settembre 2009

Neue Sachlichkeit: Felix Nussbaum-4